monitor

Osservatorio Ricatti Sessuali in Italia e nel Mondo – aprile 2024 – ultime notizie

Osservatorio sui Ricatti Sessuali in Italia - Ultime notizie

Osservatorio Ricatti Sessuali in Italia e nel Mondo – aprile 2024 – ultime notizie


Dati statistici offerti dall’Osservatorio Ricatti Sessuali in Italia a Marzo 2024:

Notizie sui ricatti sessuali provenienti dall’estero :

  • Un uomo hawaiano si dichiara colpevole di sextortion nei confronti di una quattordicenne del Missouri. Un uomo delle Hawaii si è dichiarato colpevole di sestorsione nei confronti di una ragazza di 14 anni del Missouri. Funzionari federali affermano che tra dicembre 2021 e gennaio 2022, Gerardo Javier Montes, 33 anni, ha posato online come un uomo di 21 anni e ha convinto l’adolescente a inviare foto di nudo. Quando l’adolescente ha cercato di interrompere i contatti con Montes, ha minacciato di pubblicare le foto sui social media e su “tutte le scuole dello stato”, hanno detto i funzionari.
  • Aumento Allarmante Dei Casi Di Sestorsione In Jharkhand. Oltre 500 Casi Segnalati Ogni Giorno, Afferma La Polizia Informatica. Le fonti hanno affermato che i criminali informatici prendono di mira le persone ingenue e le ingannano con i loro soldi duramente guadagnati utilizzando varie piattaforme di social media. Oltre alla gente comune, anche alti funzionari e persino un maggiore dell’esercito non sono stati risparmiati da questi criminali informatici. Ai criminali informatici viene fornita una formazione completa sui metodi di sextortion attraverso varie app online
  • L’Ufficio del Procuratore degli Stati Uniti e il National Children’s Advocacy Center collaborano per educare i genitori sulla sextortion
    Durante il mese della prevenzione degli abusi sui minori, l’ufficio del procuratore degli Stati Uniti e il centro nazionale di difesa dei bambini hanno collaborato per pubblicare una serie digitale sulla sextortion infantile. Una nuova serie pubblicata ogni lunedì nel mese di aprile mira a educare i genitori ad avviare un dialogo aperto sullo sfruttamento sessuale e sui modi in cui possono impedire che più bambini diventino vittime. “Insieme possiamo creare uno scudo di protezione attorno ai nostri figli e garantire il loro benessere”, afferma il procuratore americano Prim Escalona. “Offre risorse provenienti da una varietà di persone che hanno familiarità con la sextortion e con l’impatto che gli individui hanno sulle vittime di questo crimine. I relatori includeranno leader di molteplici agenzie federali, statali e locali, e i genitori impareranno come avviare quel dialogo sulla sextortion con il loro bambino e come rispondere al meglio a un bambino che si fa avanti per denunciare la sextortion.  Serie digitale per educare genitori e tutori sulla sextortion e su come possono aiutare a evitare che bambini e adolescenti ne diventino vittime. Questa serie offre video da tre a cinque minuti sugli attuali argomenti di sicurezza online e fornisce informazioni essenziali sui veri pericoli delle attività online. I relatori, provenienti da persone che hanno familiarità con la sextortion e l’impatto sulle vittime, condividono diverse strategie e risorse che genitori e tutori possono utilizzare per proteggere i propri figli. I relatori includeranno leader di molteplici agenzie federali, statali e locali. I genitori impareranno come avviare il dialogo sulla sextortion con il proprio figlio, nonché come rispondere al meglio a un bambino che si fa avanti per denunciare la sextortion. I genitori saranno informati a chi rivolgersi per chiedere aiuto se il loro bambino è stato potenzialmente colpito da sextortion e/o abusi sessuali su minori online ed esploreremo le potenziali ripercussioni sulla salute mentale e cosa fare se i bambini hanno bisogno di aiuto. Link alla serie qui https://www.nationalcac.org/sextortion-prevention/

  • I fratelli nigeriani si dichiarano colpevoli di un giro di estorsioni sessuali legate al suicidio di un’adolescente
  • Le agenzie collaborano per educare i genitori sui pericoli della sextortion per i bambini. Aprile è il mese della sensibilizzazione sugli abusi sui minori e il National Children’s Advocacy Center (NCAC) di Huntsville ha collaborato con l’ufficio del procuratore degli Stati Uniti per il distretto settentrionale dell’Alabama (USAO) per aiutare a educare i genitori sulla “sextortion” .” Secondo l’FBI, la sextortion prevede che qualcuno “venga minacciato e costretto a inviare immagini esplicite online” e “può iniziare su qualsiasi sito, app, piattaforma di messaggistica o gioco in cui le persone si incontrano e comunicano”.
  • Il calvario della sextortion dei turisti mette in luce il lato oscuro del turismo. Tattiche ingannevoli utilizzate dai call center fraudolenti affermando che i turisti vengono attirati con la promessa di servizi di massaggi di lusso, solo per scoprire che le spa e i saloni pubblicizzati non esistono all’arrivo. Invece, vengono fuorviati ed estorti ingenti somme.
  • Minaccia di sextortion tramite intelligenza artificiale rivolta a una ragazzina di 12 anni tramite Snapchat. “Che qualcuno voglia scattare una foto del bambino di un minore e modificarlo per renderlo nudo, è sconcertante e terrificante”, ha detto Fischer, che ha portato uno screenshot della conversazione al responsabile delle risorse scolastiche, quindi ha presentato un rapporto al Wood Ufficio dello sceriffo della contea.
  • L’aumento della “estorsione sessuale” dei bambini spinge a una campagna di sensibilizzazione. Il Centro nazionale per i bambini scomparsi e sfruttati lancia un avvertimento ai genitori sull’aumento della sextortion. L’estorsione sessuale avviene quando una persona viene convinta a inviare foto esplicite online e poi minacciata che le immagini verranno rese pubbliche se la vittima non paga. L’NCMEC ha affermato di riscontrare un numero allarmante  di casi contro bambini, soprattutto adolescenti. Dal 2021 si è registrato un aumento di oltre il 300% dei casi di adescamento online e di questo tipo di molestie. L’NCMEC ha appena lanciato una campagna per sensibilizzare e combattere il problema. Il video accompagna i genitori attraverso la storia dello sfruttamento online di un ragazzo di 15 anni e mostra loro quello che inizia come quello che sembra un flirt online e poi si trasforma in molto di più. Il problema sta diventando così grave che le società di social media stanno intervenendo per cercare di fermarlo. Instagram sta ora testando una funzionalità per sfocare la nudità nelle immagini dirette. La funzione sarà attivata per impostazione predefinita a livello globale per gli adolescenti sotto i 18 anni. L’obiettivo è impedire che gli adolescenti vengano presi di mira in queste truffe spaventose e devastanti.
  • La “sextortion” è una nuova sfida dei nostri tempi
  • Donna del Delaware arrestata per programmi di “sextortion” che hanno ingannato migliaia di persone. Secondo gli investigatori federali, Hadja Kone e i suoi presunti complici hanno estorto con successo circa 1,7 milioni di dollari a numerose vittime. Una donna del Delaware è stata arrestata per il suo presunto ruolo in un programma internazionale di “ sextortion ” che ha preso di mira migliaia di vittime negli Stati Uniti, Canada e Regno Unito. Secondo il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, Hadja Kone, 28 anni, di Wilmington, Delaware, ha cercato di fare pressione sulle vittime, molti dei quali giovani uomini, affinché consegnassero milioni.

SEXTORTION E SCHIAVI INFORMATICI AIUTATI DALL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE : CENTINAIA DI PERSONE INTRAPPOLATE IN VILLAGGI DELLA CAMBOGIA

Sextortion, “stanze di punizione” e schiavi informatici aiutati dall’intelligenza artificiale: all’interno dell’industria della truffa da miliardi di dollari in Cambogia. Si apprende che le autorità indiane hanno preparato un rapporto su centinaia di persone rimaste intrappolate in Cambogia, dove sono costrette a organizzare truffe o racket di sextortion come schiavi informatici. Migliaia di persone da tutto il mondo vengono attirate in questi complessi con il pretesto di un lavoro di ‘inserimento dati’, solo per poi vedersi strappare il passaporto ed essere costrette a entrare 24 ore su 24 in un’industria di truffe multimiliardaria come schiavi informatici. Una sceneggiatura da seguire, attori sul set completi di schermi verdi e geni dell’intelligenza artificiale, oltre a stanze di punizione per coloro che si sono rifiutati di prendere parte alla truffa. “L’obiettivo è indurre gli obiettivi a fare grandi investimenti su una piattaforma di trading e se non sono d’accordo, l’altro modo è indurli a fare sesso video e costringerli a pagare”, ha detto a ThePrint. Ogni lavoratore era tenuto a rispettare questo modello fisso di sextortion se la truffa sugli investimenti non avesse avuto successo. “Avevamo due stanze di intelligenza artificiale, una per il video sesso e un’altra per le chat. Le donne secondo gli attributi fisici del personaggio sono state portate nella stanza del sesso video che aveva una squadra di truccatori per abbinare anelli al naso, tatuaggi, unghie ecc. C’è uno schermo verde sullo sfondo e la donna indossa un vestito verde. In questo modo, se il bersaglio desidera una videochiamata, l’IA corrisponde al viso e per il bersaglio sembra che la donna sia nuda e si tocchi anche se è completamente vestita nella stanza dell’IA”


Make a comment

Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Image
  • SKU
  • Rating
  • Price
  • Stock
  • Availability
  • Add to cart
  • Description
  • Content
  • Weight
  • Dimensions
  • Additional information
Click outside to hide the comparison bar
Compare